L'AMOREVOLE GENTILEZZA
mente (cervello)
6 maggio 2021
L'amorevole gentilezza | Stefano Manera Blog

La definizione di amorevole gentilezza deriva da una parola della lingua pali: mettā.

La mettā si manifesta con interesse attivo per gli altri e rappresenta il primo dei quattro sublimi stati brahmavihara e uno dei dieci passi pāramitā nella scuola del Buddhismo Theravada.

Il primo e fondamentale passo per praticare la mettā è quello di coltivare gentilezza verso se stessi. La pratica dell’amorevole gentilezza è uno dei capisaldi della Mindfulness ed è un antidoto per l’ansia, in qualsiasi forma essa si manifesti.

 

Che si provi preoccupazione, affanno, paura, ansia, panico, questi stati sopiranno un poco alla volta nel momento in cui il cuore si colma d’amore. Se si coltiva l’amorevole gentilezza si dormirà in pace e senza incubi, il riposo sarà in grado di ospitare sogni d’oro e il risveglio saluterà il nuovo giorno con serenità.

La pratica quotidiana condurrà chi accresce l’amorevole gentilezza a sentirsi amato e accolto, a sentirsi protetto dai pericoli interni ed esterni; a vivere con gioia e a risplendere ogni giorno, a invecchiare e lasciare la vita senza turbamento e con la pace nel cuore.

 

L’amorevole gentilezza non è una tecnica, ma un modo di essere che può condurre a una profonda trasformazione del proprio stato interiore. L’amorevole gentilezza è in grado di operare in noi una reale trasformazione e innescare un autentico processo di guarigione.

 

-----

 

"L'amorevole gentilezza" è il secondo incontro del percorso "Il coraggio di guarire" organizzato da Anima Edizioni e condotto dal dott. Stefano Manera dal 29 aprile al 16 dicembre 2021, a cadenza mensile.

Le dirette streaming sono acquistabili su Il Giardino dei libri prima dell'evento.

Saranno anche acquistabili, alla fine del percorso completo, tutte le 7 registrazioni come video-corso.

 

Questo ciclo di incontri serve a riflettere insieme, aver le idee più chiare, tornare al nostro radicamento, riconsiderare il significato della parola medicina, della parola cura e, perché no, della parola vita.
Per vivere da protagonisti, con attenzione, consapevolezza e responsabilità.









web design