Stefano Manera - medicina integrata e omeopatia a Milano
Stefano Manera - medicina integrata e omeopatia a Milano Stefano Manera - medicina integrata e omeopatia a Milano
È tempo che la medicina torni a parlare il linguaggio dell'uomo.
Bisogna tornare a curare l'Uomo in tutta la sua complessità e non limitarsi alla soppressione del sintomo ovvero dei fenomeni esterni della patologia.


Sono Stefano Manera, medico chirurgo, sono nato nel 1976, a Milano.
Specializzato in Anestesia e Rianimazione, ho alle spalle 16 anni di esperienza di Rianimazione e di sala operatoria e 11 anni di emergenze nel 118.
Sono professore a contratto presso l'università Niccolò Cusano di Roma, Master di secondo livello, argomento microbiota intestinale e invecchiamento.

Sono un medico curioso e appassionato ai vari aspetti del benessere dell'uomo e sono stato subito attratto, nel corso dell'esercizio della professione medica, dalla visione olistica del paziente che mi ha portato a studiare a fondo e a ricercare le cause più profonde delle patologie.
Ho compreso che la medicina deve tornare a parlare il linguaggio dell'uomo, ponendolo al centro nella sua interezza e nella sua complessità.
Non possiamo più considerare la persona costituita da tanti pezzi che possono essere riparati come fossimo delle macchine. L'uomo è molto di più dell'insieme delle sue parti, è costituito e rappresentato da una fitta rete di relazioni sia al suo interno, sia col mondo in cui vive.

Per questo motivo pratico medicina integrata e funzionale, cioè un approccio innovativo alla medicina tradizionale, anche se, in realtà, con radici molto antiche.
La medicina integrata riconosce la medicina tradizionale o convenzionale come fulcro della cura, ma unisce ai moderni esami diagnostici e trattamenti convenzionali un'attenta selezione di terapie complementari per equilibrare mente e corpo e raggiungere il benessere psicofisico totale della persona.

Per poter praticare una valida medicina integrata, ho studiato e utilizzo l'omeopatia classica hahnemanniana, l'osteopatia craniosacrale e biodinamica, la kinesiologia sistemica e la nutrizione. Posso dire senza difficoltà che l'Omeopatia, molti anni fa ormai, mi abbia salvato e per questo motivo le sarò sempre grato.
Credo inoltre fortemente che la prevenzione primaria sia essenziale nel percorso di salutogenesi e che non possa, né debba essere trascurata. Ho per questo contribuito alla realizzazione dell'ebook COVID-19 La sfida dell'immunità individuale.

Noi siamo come una piantina con le radici ben radicate nel terreno proprio di ciascun individuo. Se sopprimiamo i sintomi, anziché curare le radici, esse diverranno sempre più profonde dando origine a malattie più interne e croniche.


Credo fortemente nella correlazione dell'asse intestino-cervello avendo approfondito negli anni gli studi sull'importanza del microbiota intestinale.
Sono convinto che moltissime patologie originino dall'intestino, da un quadro di disbiosi e di infiammazione cronica di basso grado.
Ripristinare un corretto equilibrio intestinale, ovvero l'eubiosi, è fondamentale nel percorso di cura.

Col tempo ho iniziato ad interessarmi alla complessa relazione tra la mente e il corpo e a studiare sempre di più questo aspetto.
Sono consapevole che buona parte delle patologie abbia una radice profonda e risieda in conflitti irrisolti nei meandri della nostra mente e, spesso, anche del nostro spirito. Questi conflitti spesso alterano significativamente il delicato equilibrio mente – corpo che spesso si traduce in un'alterazione dell'asse cervello – intestino.
Frequento come allievo la scuola di psicoterapia SIAB (Società Italiana di Analisi Bioenergetica) con sede a Roma.

"L'uomo non è malato perché ha una malattia,
ma ha una malattia perché già malato."
(T. P. Paschero)

Ho lavorato per 4 anni come medico volontario presso alcune missioni in Ghana e Rwanda.
Durante i 16 anni trascorsi nei reparti di Rianimazione, ho conosciuto la vita e la morte, ho lottato strenuamente per difendere la prima, e darei il mio respiro, se potessi, ad un paziente che annaspa affamato d'aria.
Ho profondo rispetto per la morte e credo che dare dignità e calore a chi muore sia l'estrema forma di cura, quando nulla è più possibile allo sforzo medico e alla scienza; in questi anni ho compreso quanto fosse importante "come" fosse affrontato l'ultimo viaggio.
Ho compreso che il compito del medico e del terapeuta non è solo quello di somministrare i farmaci adeguati, ma anche quello di essere presente, di ascoltare le storie dei pazienti e di accogliere il loro dolore.
Ho frequentato il master "Tutto è Vita", diretto dal Prof. Guidalberto Bormolini, che mi ha permesso di diventare assistente spirituale nella malattia e nel fine vita.

"La vita è una grande sorpresa. Non vedo perché la morte
non potrebbe esserne una anche più grande."
(Vladimir Nabokov)

Sono consulente medico-scientifico di DAN Europe Foundation, organizzazione internazionale senza scopo di lucro, che si occupa di medicina subacquea e iperbarica.

Ho prestato servizio volontariamente all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo durante l'emergenza Covid 19 a marzo e aprile di quest'anno come medico rianimatore. Da quell'esperienza è nato il mio racconto nel libro "Morire durante la pandemia" di cui sono coautore con G. Bormolini e I. Testoni.

Il mio curriculum (.pdf)



Stefano Manera - medicina integrata e omeopatia a Milano

Ricevo a Milano per visite mediche su appuntamento e sono disponibile per consulenze online, che non sostituiscono la visita medica ma possono servire a porre domande, a comprendere meglio il proprio stato di salute e a interpretare esami. Visite mediche e consulenze sono prenotabili sul sito miodottore.it.


PRENOTA QUI





(rassegna stampa)

(video e podcast)

(recensioni e testimonianze)

(corsi, incontri, workshop)



web design