LA PRESENZA
mente (cervello)
18 ottobre 2021
La presenza | Stefano Manera Blog

La pandemia ci ha mostrato l’esistenza di una possibilità sconvolgente: l’assenza della presenza.
Sappiamo invece, senza ombra di dubbio, quanto la presenza sia cura.
Sappiamo quanto parola e ascolto siano due facce della stessa medaglia.

Chi ti ascolta, ti sta parlando in realtà in un modo bellissimo.
L’ascolto è presenza, la presenza è cura.
Esserci è semplicemente tutto ciò che serve.

 

La presenza è un tema a me molto caro.

Presenza è il cardine delle relazioni.

Le relazioni sono dei beni intangibili difficili se non impossibili da misurare, vedere e a volte anche comprendere.

È attraverso la relazione che possono avvenire certi cambiamenti e, d'altro canto, lo stesso prendere forma della relazione è un esito di alcuni processi attivati. 

In ambito medico, si comprende l’importanza di integrare la cura del corpo e della mente con dei concentrati vitaminici: le vitamine relazionali.

Le vitamine in biologia sono degli enzimi, cioè delle molecole in grado di far avvenire trasformazioni biochimiche e processi metabolici, in parole povere, in grado di garantire la vita.

Le relazioni sono gli enzimi della nostra vita.

Noi siamo il risultato degli incontri che abbiamo fatto.

Presenza è il cardine di una relazione di cura.

La presenza è cura.

 

Gli antichi clinici propugnavano il concetto dell'individualizzare ogni singolo caso: non esiste infatti la malattia, ma il malato, di cui bisogna conoscere, oltre ai sintomi, la storia, l'ambiente di vita e di lavoro.

Il medico consigliava il malato e forse lo guariva, ma sempre lo consolava.

Questo significa che il medico era presente.

La presenza era una componente essenziale dell’arte medica.

Il medico deve tornare ad essere presente nella stanza del paziente, deve tornare a comprendere l’importanza della presenza come cura.

La presenza che cura.

Essere presenti significa proprio riappropriarsi profondamente del perduto rapporto medico-paziente.

 

-----

 

"La presenza" è il quinto incontro del percorso "Il coraggio di guarire" organizzato da Anima Edizioni e condotto dal dott. Stefano Manera dal 29 aprile al 16 dicembre 2021, a cadenza mensile.

Le dirette streaming sono acquistabili su Il Giardino dei libri prima dell'evento.

Saranno anche acquistabili, alla fine del percorso completo, tutte le 7 registrazioni come video-corso.

 

Questo ciclo di incontri serve a riflettere insieme, aver le idee più chiare, tornare al nostro radicamento, riconsiderare il significato della parola medicina, della parola cura e, perché no, della parola vita.
Per vivere da protagonisti, con attenzione, consapevolezza e responsabilità.









web design